APOLLON ET DAPHNE (Ouverture for Isadora)

Creazione  per due danzatori, Durata : 7 minuti ( Ouverture della nuova creazione Natural Landscapes)

Coreografia e Regia : Giovanni Zappulla

Danzatori : Annachiara Trigili e Giovanni Zappulla

Musica: Gabriel Fauré Pavane Op. 50

Orchestra da camera Gliarchiensemble

Produzione : Centro coreografico L'espace Palermo, Orchestra Gliarchiensemble, Teatro Garibaldi alla Kalsa (Palermo),

Foto: Lorenzo Gatto

Video: Aso Art di Salvo Agria.

Special tanks to : Amy Swanson Studio le Regard du Cygne (Paris)

 

Questa ouverture danzata sulle note di G. Fauré è un omaggio alla precorritrice della Danza Movimento Naturale, Isadora Duncan. La pièce, basata sul mito di Apollo e Dafne, ripropone l'estetica e il magnetismo che la danza di I. Duncan esercitava agli occhi dello spettatore, anche attraverso la particolare relazione con la composizione musicale. La pièce resta fedele ai principi, il linguaggio e l'estetica della grande coreografa e al tempo stesso si evolve attraverso la Danza Movimento Naturale per poter essere rappresentativa dell’avanguardia dei nostri giorni. La pièce articola più livelli di rappresentazione, la relazione uomo /donna, la relazione tra Apollo e Daphne i personaggi del mito e quello che il mito rinvia a livello profondo nella psiche degli artisti che rappresentano la scena, gli artisti diventano quindi medium di una sintesi potente che coinvolge lo spettatore in un modo diverso dalla relazione che al pubblico e concesso usualmente instaurare con l’opera d’arte. Una esperienza dei sensi della mente e “dell’anima”.

GLP 2015-0997rid_edited_edited.jpg
GLP 2015-0997rid_edited_edited.jpg

press to zoom

press to zoom

press to zoom
GLP 2015-0997rid_edited_edited.jpg
GLP 2015-0997rid_edited_edited.jpg

press to zoom
1/10