Memories from the future

blog

Descrizione

Coreografia e regia: Giovanni Zappulla
Composizione: Creazione per tre danzatori
Musica: 7° Sinfonia in La Maggiore op. 92 di L. Van Beethoven
Costumi: Aurelio Palomino
Durata: 35 minuti

Sinossi

Questa creazione nasce dall’incontro tra la Danza Movimento Naturale e la 7° Sinfonia di Beethoven. Punto di partenza è un’intervista a Wagner che, assistendo a un’esecuzione, osservò: “In questa composizione, Beethoven è alla ricerca della danza ideale, una danza in cui l’umano riunito alla parte divina di se stesso riesca ad esprimere il meglio della sua natura”. In effetti lo spettacolo è stato creato per essere una credibile rappresentazione visiva della sinfonia, intrecciando il movimento alla partitura musicale come se ne facesse parte. Tre donne, legate da una relazione che è dato allo spettatore immaginare, vivono un percorso emotivo scandito in quattro momenti che corrispondono ai quattro movimenti della sinfonia. In questo tempo sono chiamate a viaggiare nella profondità della propria coscienza: dal ricordo personale a ciò che questo implica a livello subconscio, dalla presa di consapevolezza dei meccanismi invalidanti alla ricerca dell’estasi dell’unione mente-corpo. Come tre giovani Sufi in un tripudio di gioia, legandosi alla strabiliante genialità musicale dell’autore, incarnano un nuovo modo di vivere la musica, ma anche di intendere la danza, secondo un modello interpretativo (che è quello, appunto della Danza Movimento Naturale) che permette alle danzatrici di rappresentare il sentimento vivendolo, sulle orme dell’Actors Studio di Lee Strasberg.


Gallery


Video

Socializziamo

Da questi link potrai seguire le nostre attività.